top of page

Il sesto libro dell'Aṅguttara Nikāya, la Raccolta dei discorsi numerati del Buddha, raccoglie 649 sutte o discorsi il cui argomento è quasi sempre incentrato su gruppi di sei argomenti.

E dico quasi sempre, perché non ci sono molti argomenti nei testi di sei elementi, tanto che molti sono forzatamente come nel caso del capitolo 11 chiamati triadi perché sono proprio questo, triadi. Ebbene, poiché tre più tre fa sei... si inseriscono due triadi e abbiamo, presumibilmente, un sestetto pronto per essere inserito nel Libro dei Sei.

Ma vedremo anche che il sei si ottiene aggiungendo uno a cinque, o due a un gruppo di quattro... In AN 6.29 parla continuamente di cinque cose e finisce per aggiungerne un'altra per completare le sei.

Sebbene anche questo libro contenga sutte da leggere, ad eccezione dei matika finali contenuti negli ultimi capitoli, il suo contenuto rimane poco interessante. È sempre più chiaro che l'Anguttara Nikaya basa la sua popolarità sulle sue traduzioni, tradizionalmente pessime, che costringono il lettore a inventare estrapolazioni per aiutarlo a saltare paragrafi astrusi, fornendo quell'indefinito alone misterioso dell'astratto.

Nella sezione delle sutte aneddotiche, abbiamo AN 6.42 con la Nāgita. In essa il Buddha inveisce contro la fama e i suoi inconvenienti, come la difficoltà di poter cagare o fare pipì in pace, con cinquecento seguaci che non smettono di seguirti ovunque tu vada.

Il settimo libro dell'Aṅguttara Nikāya, la Raccolta dei discorsi numerati del Buddha, raccoglie 1124 sutte o discorsi il cui argomento è incentrato su gruppi di sette temi.

Questo libro contiene sutte da leggere, lunghe sutte con esposizioni, alcune delle quali interessanti. Questo libro è privo di sutte false.

La Parola del Buddha 12 Anguttara Nikaya (III)

Artikelnummer: ITA12
1,95 €Preis
  • La Parola del Buddha

bottom of page