top of page

Il primo libro del Dīgha Nikāya, la Raccolta dei lunghi discorsi del Buddha, raccoglie 17 sutte che non rientrano nel formato tipico dei discorsi, ma sono raggruppamenti creati secoli dopo riuscendo a essere classificati come un'altra raccolta canonica.

Mentre i sutta delle raccolte canoniche: Saṁyutta, Majjhima e Anguttara Nikaya, hanno lo scopo di spiegare la parola, la dottrina e l'insegnamento del Buddha e di fornire alcuni dati circostanziali, questo libro, invece, è una raccolta eterogenea di diatribe contro le diverse credenze che si scontravano con l'incipiente buddismo.

Diatriba, o "dibattito", è il nome dato a un breve discorso etico, in particolare del tipo composto dai filosofi cinici e stoici. Queste letture morali popolari avevano spesso un tono polemico diretto contro individui o gruppi sociali. In questo caso, non lasciano inalterata nessuna comunità, credenza, fede o religione dell'epoca.

Questo libro sembra essere stato composto per essere consegnato ai missionari buddisti e utilizzato come manuale di dibattito contro le altre religioni per ottenere seguaci. Questo è il tono della maggior parte dei primi tredici discorsi. Non vengono disdegnate né la mitomania né la millanteria, di cui il pubblico indiano è sempre stato ghiotto.

Se ne studiamo la struttura, vediamo subito che sono completamente estranei a quelli canonici e il loro contenuto, in generale, è composto da una diffamazione contro un gruppo religioso, seguita da una serie di brevi incollamenti di sutte canoniche selezionate senza molto criterio...

La Parola del Buddha 1 Digha Nikaya (I)

SKU: ITA01
4,00 €Precio
  • La Parola del Buddha

bottom of page